works      about     links     contacts 

Molino e Lucidi Untitled
Molino e Lucidi Untitled Detail

Untitled
Mixed media
265 x 200 x 80 cm
2012
courtesy Palazzo Collicola Arti Visive

Intuition, representation and apparent overcoming of the concept – such is the project of Kindergarten, linked to the revisiting of the “Zig Zag Wall” by Sol LeWitt through a reflection on the difficulty of justification, rationalization and understanding of contemporary art. A large geometrical volume, an elementary primary unit, white building-style tiles, an open structure, systematic, following a serial sequence which recalls the famous work by which admittedly it was inspired. Simple cells, immediate rhythmic images, repetition of modules with the addition of an everyday object chosen to give an illusory functionality, and the quote uttered by the famous “Fontana” by Duchamp, an element which represents the onset of conceptual art, in direct relation with space, and aiming to reduce minimalism and to deceptively cancel the imaginative skills of the viewer.
Francesca Briganti - Art curator

Intuizione, rappresentazione e superamento apparente del concetto, è il progetto dei Kindergarten, legato alla rivisitazione dello "Zig Zag Wall" di Sol LeWitt attraverso una riflessione sulla difficoltà di giustificazione, comprensione e razionalizzazione dell'arte contemporanea. Un grande volume geometrico, un'unità primaria elementare, piastrelle bianche di tipo edilizio; una struttura aperta, sistematica, a sequenza seriale che ricorda la celebre opera a cui dichiaratamente si ispira. Cellule semplici, figure ritmiche immediate, ripetizione dei moduli, con l'inserimento di un oggetto d'uso comune, scelto per dare una funzionalità illusoria e citazione pronunciata della celebre " Fontana" duchampiana, elemento che rappresenta l'esordio dell'arte concettuale, in diretto rapporto con lo spazio, teso a ridurre il minimalismo e ad annullare ingannevolmente la capacità immaginativa dell'osservatore.
Francesca Brignati - Curatrice